top of page

Emergenza Covid - 19: credito d'imposta per le commissioni applicate sui pagamenti elettronici

L’art. 22 del D.L. n.12 del 26.10.2019 ha introdotto un credito d’imposta a favore degli esercenti attività d’impresa, arte o professioni, pari al 30% delle commissioni addebitate per le transazioni effettuate mediante carte di credito, di debito o prepagate emesse da operatori finanziari residenti in Italia o ivi stabiliti.

Il credito d’imposta spetta per le commissioni dovute in relazione a cessioni di beni e prestazioni di servizi rese nei confronti di consumatori finali dal 1° luglio 2020, a condizione che i ricavi e compensi relativi all’anno d’imposta precedente siano di ammontare non superiore a Euro 400.000,00.

Gli operatori finanziari (banche) dovranno trasmettere agli esercenti, mensilmente e per via telematica, l’elenco e le informazioni relativi alle transazioni effettuate nel periodo di riferimento.

Il credito è utilizzabile esclusivamente in compensazione tramite modello F24, a decorrere dal mese successivo a quello di sostenimento della spesa e dovrà essere indicato nella dichiarazione dei redditi.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Nuova Sabatini

La Legge di Bilancio per il 2024 ha rifinanziato, nella misura di 100 milioni di euro, la c.d. “Nuova Sabatini”, misura di sostegno agli investimenti in beni strumentali da parte di micro, piccole e m

Agevolazioni SIMEST

SIMEST ha attivato sei linee d’intervento per la presentazione delle richieste agevolative; si specifica che la spesa minima è di € 10.000. Si tratta delle seguenti misure: Transizione Digitale o Ecol

Comentarios


bottom of page