top of page

Novità Decreto Milleproroghe

Si riportano di seguito alcune novità introdotte dal Decreto n. 228/2021, c.d. “Decreto Milleproroghe”, alla luce della sua conversione in Legge avvenuta il 25 febbraio 2022.



Credito d'imposta investimenti in beni strumentali – proroga del termine "lungo”


Viene prorogato dal 30.6.2022 al 31.12.2022 il termine "lungo" previsto per l'effettuazione degli investimenti "prenotati" (ordine e acconto minimo 20%) entro il 31.12.2021.

La proroga del termine riguarda:

  • beni materiali e immateriali "ordinari" di cui all'art. 1, comma 1054 della Legge 178/2020 (credito d'imposta 10%, con limite massimo di Euro 2 milioni per i beni materiali e di Euro 1 milione per i beni immateriali, elevato al 15% per il lavoro agile);

  • i beni materiali "4.0" di cui all'art. 1, comma 1056 della Legge 178/2020 (credito d'imposta nella misura del 50% per la quota di investimenti fino a Euro 2,5 milioni, 30% per la quota di investimenti tra Euro 2,5 ed Euro 10 milioni, 10% per la quota di investimenti tra Euro 10 ed Euro 20 milioni).



Trasferimento di contanti – ritorno limite soglia 1.999,99


Modificando nuovamente la normativa di riferimento, si stabilisce che, dal 1° gennaio 2022, il limite per i pagamenti in contante e, più in generale, per i trasferimenti a qualsiasi titolo tra soggetti diversi di denaro contante, non è più di 999,99 euro (soglia di 1.000,00 euro) ma resta quello di 1.999,99 euro (soglia di 2.000,00 euro); e sarà così fino all'1.1.2023, quando la riduzione in questione dovrebbe diventare operativa.

35 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Bando Efficientamento PMI

La Regione Veneto ha pubblicato il Bando per il Riutilizzo efficiente delle risorse attraverso l'economia circolare e sostegno ai processi di produzione ed efficientamento nelle PMI. Le agevolazioni s

Sbloccata la Compensazione Crediti d'imposta Industria 4.0

Come già anticipato con la pubblicazione della notizia sul nostro sito internet il giorno 18/04/2024, l’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione del 13 aprile 2024, aveva sospeso l’utilizzo in compen

Comments


bottom of page