Codici tributo - novità

L’Agenzia delle Entrate, con risoluzione n. 13/E del 18 Marzo 2016, ha disposto la revisione di alcuni codici tributo utilizzati dai sostituti d’imposta per effettuare il versamento delle ritenute alla fonte, con effetto dal 2017. A partire dal 1° gennaio 2017 sono in vigore le modifiche riepilogate nella tabella visualizzabile al seguente link: http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/documentazione/provvedimenti+circolari+e+risoluzioni/risoluzioni/archivio+risoluzioni/risoluzioni+2016/marzo+2016+risoluzioni/risoluzione+n.+13+del+17+marzo+2016/RIs+13e+del+17.03.16.pdf

Di seguito i codici tributo variati di più comune utilizzo:

Codici tributo eliminati - Codici tributo da utilizzare in sostituzione 1004 1013 1001 3815 3802 1038 1040

L'Agenzia delle Entrate ha precisato che per il versamento delle ritenute operate sui compensi erogati nel mese di dicembre 2016, da disporre tramite modello F24 il 16 gennaio 2017, dovranno essere utilizzati i nuovi codici tributo. Analogo principio si applicherà per il versamento tardivo di ritenute operate nel corso del 2016, quando versate dopo il 1° gennaio 2017.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Esportatori abituali – novità introdotte nel 2020

La presente per ricordare, in tema di esportatori abituali, alcune novità entrate in vigore durante l’anno 2020 e applicabili anche nel 2021. In particolare: la dichiarazione di intento non dovrà più