top of page

Codici tributo - novità

L’Agenzia delle Entrate, con risoluzione n. 13/E del 18 Marzo 2016, ha disposto la revisione di alcuni codici tributo utilizzati dai sostituti d’imposta per effettuare il versamento delle ritenute alla fonte, con effetto dal 2017. A partire dal 1° gennaio 2017 sono in vigore le modifiche riepilogate nella tabella visualizzabile al seguente link: http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/documentazione/provvedimenti+circolari+e+risoluzioni/risoluzioni/archivio+risoluzioni/risoluzioni+2016/marzo+2016+risoluzioni/risoluzione+n.+13+del+17+marzo+2016/RIs+13e+del+17.03.16.pdf

Di seguito i codici tributo variati di più comune utilizzo:

Codici tributo eliminati - Codici tributo da utilizzare in sostituzione 1004 1013 1001 3815 3802 1038 1040

L'Agenzia delle Entrate ha precisato che per il versamento delle ritenute operate sui compensi erogati nel mese di dicembre 2016, da disporre tramite modello F24 il 16 gennaio 2017, dovranno essere utilizzati i nuovi codici tributo. Analogo principio si applicherà per il versamento tardivo di ritenute operate nel corso del 2016, quando versate dopo il 1° gennaio 2017.

4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Nuova Sabatini

La Legge di Bilancio per il 2024 ha rifinanziato, nella misura di 100 milioni di euro, la c.d. “Nuova Sabatini”, misura di sostegno agli investimenti in beni strumentali da parte di micro, piccole e m

Agevolazioni SIMEST

SIMEST ha attivato sei linee d’intervento per la presentazione delle richieste agevolative; si specifica che la spesa minima è di € 10.000. Si tratta delle seguenti misure: Transizione Digitale o Ecol

Comments


bottom of page