CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO PER LE IMPRESE

BANDO IN CORSO (anno 2021)

La Giunta regionale con deliberazione del 17 agosto 2021, in corso di pubblicazione, ha approvato il “Bando per l’erogazione di contributi alle PMI giovanili. Anno 2021”.

Beneficiarie del contributo sono le PMI dei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi che rientrano in una delle seguenti tipologie:

i) imprese individuali i cui titolari siano persone di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni;

ii) società e cooperative i cui soci siano per almeno il sessanta per cento persone di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni ovvero il cui capitale sociale sia detenuto per almeno i due terzi da persone di età compresa tra i diciotto e i trentacinque anni.


Tali requisiti devono sussistere alla data del 20 settembre 2021.


Il contributo è a fondo perduto, in regime de minimis, in misura pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile per la realizzazione di interventi di importo minimo di euro 25.000,00 e massimo di euro 170.000,00, cui corrisponde un contributo minimo di euro 7.500,00 e massimo di euro 51.000,00.

Sono ammissibili spese relative all'acquisto, o all’acquisizione tramite operazioni di leasing finanziario, di macchinari, impianti produttivi, hardware e attrezzature; spese per arredi; spese relative all’acquisto, o all’acquisizione tramite operazioni di leasing finanziario, di negozi mobili; spese relative all'acquisto di autocarri a esclusivo uso aziendale; oneri notarili connessi alla costituzione della società; spese per l'acquisto di software e per la realizzazione di sistemi di e-commerce; spese generali, comprensive di spese riferite ad esempio a: spese per l’acquisto di brevetti, licenze, know-how o di conoscenze tecniche non brevettate, banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche, campagne promozionali anche tramite social network, acquisizione e realizzazione di spot video e radio, brochure, locandine, volantini o similari, creazione/gestione di newsletter o mailing list, canoni, locazioni e fitti, energia, spese telefoniche, etc.; spese per opere murarie e di impiantistica.


Le domande di sostegno dovranno essere compilate e presentate esclusivamente per via telematica, attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) della Regione del Veneto, a partire dalle ore 10:00 del giorno 20 settembre 2021, fino alle ore 12:00 del 30 settembre 2021.


Dotazione del bando: euro 3.000.000,00. È possibile l’assegnazione di risorse aggiuntive in caso di ulteriore futura disponibilità finanziaria.

46 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Si riepilogano di seguito le novità introdotte dalla Legge di Bilancio per il 2022 in tema dei cosiddetti “bonus casa”. Interventi di recupero del patrimonio edilizio (50%) Viene prorogata, con riferi

A decorrere dal 1° gennaio 2022 è possibile presentare la domanda per l’assegno unico per i figli, introdotto dal Decreto legislativo n. 230 del 21 dicembre 2021. L’assegno unico riguarda tutte le cat

Confidando di fare cosa gradita, si segnalano alcuni adempimenti e scadenze in materia di IVA. Modelli INTRASTAT Novità 2022 Con la determinazione n. 493869/2021 dell’Agenzia delle Dogane e dei monopo