top of page

Contributi a fondo perduto per le imprese - Bando Isi 2023

E’ stato pubblicato il 20/12/2023 il nuovo Bando INAIL 2023 – 2024 che con uno stanziamento di 508,4 milioni di € supporterà le imprese che investono per migliorare le condizioni di salute e di sicurezza con un contributo a fondo perduto fino a 130.000 €.

BENEFICIARI BANDO INAIL

Tutte le imprese, anche individuali iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura ed Enti del terzo settore (per alcuni interventi specifici). ESCLUSIONI E’ escluso chi ha già ricevuto l’incentivo ISI Inail 2020, 2021, 2022 e ISI Agricoltura 2019/2020 (ad esclusione del caso in cui abbia partecipato per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale).

AGEVOLAZIONE BANDO INAIL

Si tratta di un contributo a fondo perduto fino al 65% e fino a un importo massimo di 130.000 €.

INTERVENTI AMMISSIBILI

Gli investimenti devono essere funzionali alla riduzione di un rischio presente nel Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) aziendale. Sono finanziabili le tipologie di progetto ricomprese nei 5 Assi di Finanziamento:

  • Asse 1.1 Progetti per la riduzione dei rischi tecnopatici;

  • Asse 1.2 Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;

  • Asse 2 Progetti per la riduzione dei rischi infortunistici;

  • Asse 3 Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;

  • Asse 4 Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività (scopri i settori ammissibili);

  • Asse 5 Progetti di Micro e Piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

I soggetti destinatari possono presentare una sola domanda di finanziamento in una sola Regione o Provincia Autonoma, per una sola tipologia di progetto tra quelle sopra indicate riguardante una sola unità produttiva. Gli investimenti dovranno essere avviati dal giorno successivo alla chiusura della procedura informatica per la compilazione delle domande. Una delle novità rispetto l’edizione precedente riguarda l’ottimizzazione delle risorse: Le risorse, con esclusione di quello complessivamente attribuito all’Asse 5 – Agricoltura, potranno subire variazioni in aumento o diminuzione tenendo conto dell’entità delle domande inviate online e confermate con l’invio della documentazione a completamento della domanda.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammesse a finanziamento le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, le eventuali spese accessorie o strumentali funzionali alla realizzazione dello stesso e indispensabili per la sua completezza, nonché le eventuali spese tecniche, entro i limiti precisati negli appositi allegati Le spese ammesse a finanziamento devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data di chiusura dello sportello telematico. SPESE NON AMMESSE AL FINANZIAMENTO

  • acquisizioni tramite locazione finanziaria (leasing)

  • acquisto di beni usati

  • altre spese specificatamente indicate nel bando

TERMINI DI REALIZZAZIONE DEL PROGETTO Entro un anno dall’approvazione del progetto.

58 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Nuova Sabatini

La Legge di Bilancio per il 2024 ha rifinanziato, nella misura di 100 milioni di euro, la c.d. “Nuova Sabatini”, misura di sostegno agli investimenti in beni strumentali da parte di micro, piccole e m

Agevolazioni SIMEST

SIMEST ha attivato sei linee d’intervento per la presentazione delle richieste agevolative; si specifica che la spesa minima è di € 10.000. Si tratta delle seguenti misure: Transizione Digitale o Ecol

bottom of page