top of page

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO PER LA PROMOZIONE STRAORDINARIA DEL MADE IN ITALY

Il Bonus per l’Export Digitale è un contributo a fondo perduto, finalizzato a sviluppare l’attività di esportazione e di internazionalizzazione delle microimprese e piccole imprese manifatturiere mediante l’impiego delle soluzioni digitali per l’export disponibili sul mercato. Le risorse destinate al finanziamento dell’intervento ammontano complessivamente a euro 30.000.000. Soggetti beneficiari Il contributo è rivolto alle piccole e microimprese manifatturiere iscritte al registro delle imprese. Tra le principali attività manifatturiere (ATECO C dal 10.00.00 al 33):

  • Industrie alimentari

  • Industria del legno e dei mobili

  • Confezione di articoli di abbigliamento, di articoli in pelle e pelliccia

  • Fabbricazione di prodotti in metallo

  • Altre attività Manifatturiere: gioielli, macchinari e apparecchiature, stampa, pelle, gomma, plastiche, chimici, elettronica, elettromedicali

Spese ammissibili Sono ammissibili al contributo di cui al presente accordo le seguenti spese sostenute dai soggetti beneficiari:

  • sistemi di e-commerce verso l’estero, siti e/o app mobile;

  • sistemi di e-commerce che prevedono l’automatizzazione delle operazioni di trasferimento, aggiornamento e gestione degli articoli da e verso il web;

  • servizi accessori all’e-commerce quali quelli di smart payment, predisposizione di portfolio prodotti, traduzioni, shooting fotografici, video making, web design e content strategy;

  • strategie di comunicazione, informazione e promozione per il canale dell’export digitale con specifico riferimento al portafoglio prodotti, ai mercati esteri e ai siti di vendita online prescelti;

  • digital marketing finalizzato a sviluppare attività di internazionalizzazione;

  • servizi di CMS (Content Management System);

  • iscrizione e/o abbonamento a piattaforme SaaS (Software as a Service) per la gestione della visibilità e spese di content marketing;

  • servizi di Consulenza per lo sviluppo di processi organizzativi e di capitale umano;

  • upgrade delle dotazioni di hardware necessarie alla realizzazione dei servizi sopra elencati;

  • ogni altra spesa Per servizi strettamente connessi con la finalità del presente accordo.

Sono ammissibili esclusivamente titoli di spesa in formato elettronico emessi, in data successiva alla presentazione della domanda di contributo da fornitori inseriti nell’elenco di cui all’art. 7 del presente bando. L'intensità del contributo Il contributo è concesso in regime de minimis alle imprese per un importo pari a euro 4.000,00 a fronte di spese ammesse di importo non inferiore, al netto dell’IVA, ad euro 5.000,00.

Non sono erogabili contributi a fronte di spese ammesse inferiori a euro 5.000,00.

Scadenza

Bando aperto fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

49 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Nuova Sabatini

La Legge di Bilancio per il 2024 ha rifinanziato, nella misura di 100 milioni di euro, la c.d. “Nuova Sabatini”, misura di sostegno agli investimenti in beni strumentali da parte di micro, piccole e m

Agevolazioni SIMEST

SIMEST ha attivato sei linee d’intervento per la presentazione delle richieste agevolative; si specifica che la spesa minima è di € 10.000. Si tratta delle seguenti misure: Transizione Digitale o Ecol

bottom of page