Ampliamento applicazione Split Payment

Oggetto: Ampliamento applicazione Split Payment

La presente per informare che, con il D.L. n. 50/2017, sono state apportate rilevanti novità in tema di split payment. Con riferimento alle operazioni per le quali sarà emessa fattura a far data dal 1° luglio 2017, il regime si renderà applicabile anche per le operazioni effettuate nei confronti dei seguenti soggetti:  società controllate, ai sensi dell'art. 2359, comma 1, n. 1 e 2, cod. civ., direttamente dalla Presidenza del C.d.M. e dai Ministeri;  società controllate, ai sensi dell'art. 2359, comma 1, n. 1), cod. civ., direttamente dalle Regioni, Province, Città metropolitane, Comuni, unioni di Comuni;  società controllate direttamente o indirettamente, ai sensi dell'art. 2359, comma 1, n. 1), cod. civ., dalle società di cui ai precedenti punti;  società quotate inserite nell'indice FTSE MIB della Borsa italiana. Inoltre rientreranno nel campo applicativo della predetta norma tutti i soggetti con inclusione, quindi, anche dei soggetti che effettuano prestazioni di servizi assoggettate a ritenuta alla fonte. I contribuenti possono richiedere agli enti o società committenti una dichiarazione attestante la riconducibilità alla categoria di soggetti che applicano lo split payment.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Esportatori abituali – novità introdotte nel 2020

La presente per ricordare, in tema di esportatori abituali, alcune novità entrate in vigore durante l’anno 2020 e applicabili anche nel 2021. In particolare: la dichiarazione di intento non dovrà più