top of page

Sbloccata la Compensazione Crediti d'imposta Industria 4.0

Come già anticipato con la pubblicazione della notizia sul nostro sito internet il giorno 18/04/2024, l’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione del 13 aprile 2024, aveva sospeso l’utilizzo in compensazione tramite mod. F24 del credito d’imposta relativo all’acquisto di beni strumentali materiali e immateriali “Industria 4.0” nuovi, salvo poi chiarire che, per investimenti interconnessi nel 2023 o nel 2024, effettuati nel 2022 e nel 2021, la fruizione era ugualmente concessa.

Il MIMIT, con comunicato stampa del 25/04/2024, ha reso nota l’emanazione del Decreto Direttoriale dell’ente stesso che definisce il contenuto e le modalità di invio dei modelli di comunicazione di dati e informazioni che le imprese devono fornire. Lo stesso precisa che, la trasmissione dei modelli di comunicazione costituisce presupposto per la fruizione dei crediti d’imposta per investimenti in beni strumentali materiali ed immateriali del tipo “Industria 4.0”.

Il diversi Decreti istitutivi individuano due comportamenti diversi da tenere subordinatamente al momento in cui l’investimento si intende effettuato:

  • per gli investimenti realizzati dal 1° gennaio 2023 al 29 marzo 2024, occorre presentare soltanto una comunicazione a completamento dell’investimento;

  • per gli investimenti dal 30 marzo 2024, occorre presentare una comunicazione preventiva (con l’importo complessivo degli investimenti che si intendono effettuare e la ripartizione del credito per la fruizione), aggiornando la comunicazione ex post al completamento degli investimenti.

È a disposizione il link a cui è possibile accedere per scaricare la modulistica che dovrà essere debitamente compilata, firmata digitalmente e trasmessa via PEC all’indirizzo transizione4@pec.gse.it.

Lo Studio resta volentieri a disposizione per eventuali chiarimenti e si rende disponibile a supportarVi nell’espletamento di tale adempimento.


19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Utilizzo Credito d'Imposta Investimenti Industria 4.0

A seguito dell’entrata in vigore del recente D.L. 39/2024, è stata bloccata la compensazione dei crediti d’imposta, maturati dal 1 Gennaio 2023 e non ancora fruiti al 30 Marzo 2024, derivanti dall’acq

Nuova Sabatini

La Legge di Bilancio per il 2024 ha rifinanziato, nella misura di 100 milioni di euro, la c.d. “Nuova Sabatini”, misura di sostegno agli investimenti in beni strumentali da parte di micro, piccole e m

Комментарии


bottom of page